• Il Posto delle Fragole_ Locandina

MEXICO! UN CINEMA ALLA RISCOSSA! DAL 4 MAGGIO AL CINEMA

Il Cinema Mexico è una delle ultime sale mono-schermo rimaste a Milano, la sua storia è legata indissolubilmente alla figura di Antonio Sancassani che da trent’anni la gestisce in modo indipendente e libero curandone maniacalmente ogni singolo aspetto. I 33 anni del Rocky Horror Picture Show e i due straordinari anni di Il vento fa il suo giro sono solo alcuni dei successi che hanno reso la sala un punto di riferimento per gli addetti ai lavori e gli appassionati di cinema di qualità.

SEGANTINI, RITORNO ALLA NATURA

AL CINEMA MARTEDÌ 17 – MERCOLEDÌ 18 GENNAIO 2016

Nexo Digital presenta: “SEGANTINI, RITORNO ALLA NATURA” di Francesco Fei una Produzione Apnea Film; in collaborazione con Sky Arte HD e Mare Mosso Film solo il 17-18 GENNAIO 2017 al cinema A due anni dalla trionfale mostra milanese che ha celebrato l’impressionante bellezza della sua opera raccogliendo oltre 200 mila visitatori, arriva al cinema la straordinaria storia di uno dei più eccentrici artisti dell’Ottocento. Eccentrico, solitario, un “orso di montagna” capace di sentire nel profondo la forza magnetica …
Ecco l’elenco delle sale disponibili: http://www.nexodigital.it/segantini-ritorno-alla-natura/

LEONARDO DA VINCI – IL GENIO A MILANO

AL CINEMA LUNEDI 2 – MARTEDÌ 3 – MERCOLEDÌ 4 MAGGIO 2016

shortcode image

Pittore, scultore, scienziato, musico, esperto di anatomia e di fisica, botanico, architetto, inventore: superando lo spirito del suo tempo, Leonardo viene oggi identificato con l’immagine del Genio. Era un uomo poliedrico l’artista di Vinci e lo dimostrano l’immenso patrimonio di studi e opere che ci ha lasciato, oltre alla lettera in cui, nel 1482, si presenta a Ludovico il Moro, signore di Milano.

Così, partendo dalla mostra a Palazzo Reale organizzata da Skira e Comune di Milano nei mesi di Expo, Rai Com, Skira e Codice Atlantico hanno deciso, in collaborazione con Pirelli e Confagricoltura, di lavorare congiuntamente per raccontare in un docufilm proprio gli anni trascorsi da Leonardo a Milano, toccando i diversi aspetti della sua vita e della sua arte, approfondendo le caratteristiche della città del tempo, le personalità degli artisti che gli sono stati vicini, senza trascurare naturalmente le molte leggende che lo riguardano.

Leonardo da Vinci. Il Genio a Milano esplora il soggiorno cittadino dell’artista, offrendo la chiave per trasformare in quadri cinematografici i numerosi scenari leonardeschi di Milano: il Castello Sforzesco, il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, la Basilica di Santa Maria delle Grazie, i Navigli, la Vigna di Leonardo sino al celebre Cenacolo. Il film – in cui verranno mostrate e raccontate opere come La Belle Ferronnière, la Dama con l’ermellino, la Vergine delle Rocce, il Ritratto di musico, il San Giovanni Battista, l’Ultima Cena – arriverà nelle sale di tutto il mondo distribuito da Nexo Digital e sarà in programma in Italia il 2, 3 e 4 maggio all’interno del progetto della Grande Arte al Cinema che sta conquistando un pubblico sempre più vasto.

Coinvolgendo Pietro Marani – curatore della mostra – alcuni tra i massimi esperti di Leonardo a livello mondiale e autori che ne hanno esplorato la personalità – Claudio Giorgione, Maria Teresa Fiorio, Richard Schofield, Vittorio Sgarbi, Daniela Pizzagalli – è nata infatti una storia capace di aprire nuove prospettive e svelare mondi straordinari.

Com’è possibile raccontare la complessità del genio assoluto? Da dove s’inizia? Qual è il mistero che rende Leonardo l’artista più amato, discusso e studiato di tutti i tempi? Per rispondere a queste domande e approfondire ulteriormente il tema e le opere in mostra provenienti dal Louvre di Parigi, dalla National Gallery of Art di Washington e dalla Pinacoteca Ambrosiana, gli autori Jacopo Ghilardotti e Gabriele Scotti hanno ritenuto opportuno arricchire il racconto documentaristico, sviluppato con il regista Nico Malaspina, con l’aggiunta di alcune scene di fiction, per le quali è stato coinvolto il regista Luca Lucini. La storia di Leonardo a Milano ha potuto così allargarsi ed includere molti protagonisti del suo soggiorno milanese: Ludovico il Moro, signore di Milano, l’amico e allievo Salaì, Beatrice d’Este, Donato Bramante, Vincenzo Bandello e altri ancora. I personaggi storici saranno interpretati da attori noti come Vincenzo Amato, Cristiana Capotondi, Alessandro Haber, Gabriella Pession, Paolo Briguglia, Edoardo Natoli, Giampiero Judica, Nicola Nocella, mentre la voce narrante sarà quella di Sandro Lombardi.

Il film “Leonardo da Vinci. Il Genio a Milano” è prodotto da Rai Com, Skira e Codice Atlantico e in associazione con Maremosso in collaborazione con Pirelli e Confagricoltura. Distribuito da Nexo Digital nell’ambito della stagione de “La Grande Arte al Cinema” in collaborazione con MYmovies.it.

Guarda il trailer: LEONARDO DA VINCI – IL GENIO A MILANO.
e scopri la programmazione su: www.nexodigital.it.

TEATRO ALLA SCALA. IL TEMPIO DELLE MERAVIGLIE il 24 e 25 novembre nelle sale italiane

shortcode image

“Teatro alla Scala. Il Tempio delle Meraviglie”, di Luca Lucini, Silvia Corbetta, Piero Marenghi è il film evento dedicato a uno dei templi più esclusivi della musica e dello spettacolo mondiale, un luogo dove l’arte si costruisce, si rappresenta, si vive.

Il film, che arriverà in 250 sale italiane il 24 e 25 novembre nell’ambito del progetto della Grande Arte al Cinema di Nexo Digital (elenco delle sale su www.nexodigital.it ), racconta la storia del Teatro che più di ogni altro ha catturato e legato a sé indissolubilmente i più grandi nomi della scena musicale di tutti i tempi. Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Arturo Toscanini, Maria Callas, Luchino Visconti hanno fondato il mito di un luogo, animato in anni più recenti da artisti come Claudio Abbado e Riccardo Muti, che ancora oggi suscita un senso di sacralità: nel film ce lo raccontano tra gli altri i direttori d’orchestra Daniel Barenboim e Riccardo Chailly, i cantanti Mirella Freni e Plácido Domingo, i ballerini Carla Fracci e Roberto Bolle oltre ai Sovrintendenti Pereira, Lissner e Fontana.

Inaugurato nel 1778, il Teatro alla Scala di Milano è il luogo dove è nata la tradizione della grande opera italiana. Le emozioni assorbite dalle tende di velluto, dal legno del palcoscenico, dalle poltrone in platea sono vive ancora oggi e riemergono ogni notte, nel momento stesso in cui le luci si abbassano, il pubblico ammutolisce e inizia lo spettacolo. Così le videocamere, accompagnate dalla voce narrante di Sandro Lombardi, percorrono i corridoi e ci fanno respirare 237 anni di storia: una delizia per lo spettatore in un maestoso susseguirsi di scoperte e rivelazioni.

Gli autori Luca Lucini e Silvia Corbetta hanno dichiarato:

“Immediatamente è stato chiaro che se avessimo voluto carpire i segreti di quasi 250 anni di storia del Teatro alla Scala di Milano, avremmo dovuto narrare ciò che la Scala è: una fabbrica di emozioni e un luogo unico al mondo, dove si concentrano passione, sacrificio, talento e dedizione. Abbiamo abbandonato la rigidità del racconto prettamente cronologico e ci siamo lasciati trasportare dalle rapide di un fiume fatto di luci, musiche, immagini, silenzi”.

“Teatro alla Scala. Il Tempio delle Meraviglie” vede anche la fotografia di Luca Bigazzi e la partecipazione straordinaria di 
Bebo Storti nel ruolo di Domenico Barbaja,
Francesca Inaudi nel ruolo di Marietta Ricordi,
Filippo Nigro nel ruolo di Bartolomeo Merelli,
Giuseppe Cederna nel ruolo dell’Ingegnere Giuseppe Colombo, Andrea Bosca nel ruolo del concierge del Grand Hotel et de Milan, Gigio Alberti nel ruolo di Luigi Illica e Pia Engleberth nel ruolo di Biki.

Tra le location d’eccellenza che compaiono nel film anche il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia con la centrale termoelettrica Regina Margherita, che fa da sfondo alla ricostruzione di una scena in cui l’ingegner Colombo “attiva” la luce elettrica alla Scala.

“Teatro alla Scala. Il Tempio delle Meraviglie”, distribuito nel mondo da Nexo Digital, è prodotto da Skira Classica, Arte France, RAI Com e Camera Lucida, coproduzione di Maremosso, e realizzato in associazione con Intesa Sanpaolo S.p.A. ai sensi delle norme sul Tax Credit e con il contributo di Pirelli ed Edison. Si ringrazia il Teatro alla Scala per la collaborazione.

Guarda il trailer: Teatro alla Scala. Il Tempio delle Meraviglie – TRAILER.

Tra cinque minuti in scena vince il primo premio al RIFF Russia-Italia Film Festival

shortcode image

Tra cinque minuti in scena sbarca in Russia e vince il primo premio al RIFF Russia-Italia Film Festival, il festival italo-russo del cinema d’autore, dei cortometraggi e dei documentari. Il film è stato accolto tra gli applausi e presentato a San Pietroburgo e si aggiudica il primo premio nella SEZIONE FICTION:

Per il virtuoso possesso del linguaggio cinematografico al confine della non-fiction

L’elenco completo dei risultati del concorso e tutte le info sul festival su www.riff-russia.ru .

Da novembre Goltzius and the Pelican Company di Peter Greenaway in edizione speciale!

shortcode image

L’opera visionaria di Peter Greenaway ispirata al grande incisore olandese Hendrik Goltzius esce in un’edizione speciale: Goltzius and the Pelican Company è disponibile in versione DVD o in versione alta definizione Blu-Ray, distribuito da CG Entertainment.

Arrivato in Italia grazie a Maremosso e Lo Scrittoio e nato come vera e propria operazione culturale, il progetto arriva oggi in edizione home video seguendo questa vocazione di multimedialità e commistione dei diversi linguaggi espressivi: i preziosi box da collezione infatti oltre al disco contengono un volume esclusivo di 212 pagine con la sceneggiatura originale del film e i bozzetti preparatori a firma dello stesso Greenaway!

Il cofanetto di Goltzius & The Pelican Company è disponibile nei migliori punti vendita, sui principali siti e-commerce e su www.cgentertainment.it.

#‎enjoythepleasure‬

ENRICO LUCHERINI: NE HO FATTE DI TUTTI I COLORI

nella cinquina dei Migliori Documentari alla 59° edizione dei David di Donatello

shortcode image

Il film di Marco Spagnoli ENRICO LUCHERINI: NE HO FATTE DI TUTTI I COLORI è tra i lungometraggi che si contendono il premio per il Miglior Documentario nella 59° edizione dei prestigiosi David di Donatello.

Protagonista della pellicola è Enrico Lucherini, che commenta così: «È una gioia immensa sapere di essere entrato nella cinquina. La mia passione sfrenata per il cinema e lo spirito di leggerezza che mi caratterizza, probabilmente hanno fatto breccia nel cuore dei votanti. Ringrazio ancora Marco Spagnoli per il suo bellissimo film, e insieme a lui incrocio le dita!».

Tra Cinque Minuti In Scena anche per il piccolo schermo

shortcode image

Dopo gli importanti riconoscimenti e l’apprezzamento del grande pubblico, Tra Cinque Minuti In Scena arriva anche sul piccolo schermo. Il film, opera prima di Laura Chiossone, è distribuito da Koch Media ed è disponibile in DVD, Blu-Ray e on demand.

Il film si trova su iTunes e altre piattaforme online come Chili.tv.

DVD e Blu-Ray si possono acquistare su feltrinelli.it, amazon e ibs.it e sono ricchi di contenuti speciali per scoprire il “dietro le quinte” e vivere la magia e la straordinaria atmosfera che ha accompagnato la realizzazione del film.

Tra Cinque Minuti In Scena prosegue quindi il suo viaggio ed è la conferma che, come afferma la giovane regista, “se una storia vuole vedere la luce troverà in ogni modo la strada per uscire allo scoperto”.

www.tracinqueminutiinscena.it

Enrico Lucherini – Ne ho fatte di tutti i colori presentato al Festival Internazionale di Roma e su Sky Arte

shortcode image

Enrico Lucherini – Ne ho fatte di tutti i colori, documentario scritto e diretto da Marco Spagnoli, è stato presentato al Festival Internazionale del film di Roma 2014 come evento collaterale e in esclusiva in prima serata su Sky Arte HD.

Il regista, Marco Spagnoli:

Girare Enrico Lucherini – Ne ho fatte di tutti i colori è stato un grande privilegio ed un immenso divertimento.

Avere accesso ad Enrico Lucherini e al suo mondo, ha significato, infatti, entrare in contatto con uno dei grandi protagonisti della Storia del Cinema italiano: un intellettuale riluttante, uno stratega della comunicazione, un osservatore divertito e divertente, e – soprattutto – una personalità fuori dagli schemi che da oltre mezzo secolo si diletta a raccontare bugie a scopi promozionali, a costruire carriere indimenticabili, ad aiutare con generosità e passione i protagonisti di quel mondo del cinema di cui lui è parte ed espressione, a lanciare dei film di cui comprende in pieno, come il migliore dei cineasti, qualità e difetti, punti di forza e debolezze.

Personalmente non sono mai stato molto interessato alla cosiddetta ‘Lucherinata’ in quanto tale, ovvero alla notizia inventata, eccessiva e sopra le righe in grado di catturare l’attenzione dei media per lanciare un personaggio oppure un film.

Ad attirarmi di Lucherini sono stati il suo spirito e la sua capacità di controllare sempre la scena su cui si trova. Un grande comunicatore con l’esperienza dell’attore, l’istinto del filmaker, il razionalismo del medico che non è diventato, e la passione dello spettatore, capace di immaginare idee nuove per fare il suo lavoro in maniera unica, affabulando sé stesso e gli altri.

Questo non è un documentario sul più grande press agent italiano. O almeno non solo.

È un viaggio dietro le quinte dello spettacolo italiano, accompagnati dalla migliore guida possibile.

È come entrare nella caverna di Prospero il colto e nobile mago della Tempesta di Shakespeare, il giorno in cui ha deciso di rompere la bacchetta e di lasciare la scena, rivelando così allo spettatore tutti i suoi incantesimi.

Ed è anche un viaggio nel retroscena del teatro di Mangiafuoco, il grande burattinaio che saldamente tiene in mano i fili delle vite e delle storie dei suoi burattini.

Ne ho fatte di tutti i colori è, però, soprattutto un film su un grande talento di cui non basterebbe una vita intera per raccontarne le gesta lecite e perfino quelle inconfessabili.

Questo, però, è anche un film su un protagonista la cui più grande trovata come ha scritto Giuseppe Tornatore, è stata, in fondo, quella di inventare “sé stesso”.

www.marcospagnoli.it

Enrico Lucherini – Ne ho fatte di tutti i colori è stato prodotto da Maremosso, Polifemo e Kobalt Entertainment , in collaborazione con Campari e Sky Arte.

Hanno contribuito alla realizzazione importanti nomi, quali Giulio Andreotti, Manuela Arcuri, Richard Borg, Monica Bellucci, Cristiana Capotondi, Piero Chiambretti, Maurizio Costanzo, Piera Detassis, Irene Ghergo, Adua Del Vesco, Gabriel Garko, Guido Lombardo, Claudio Masenza, Wanda Osiris, Rocco Papaleo, Leonardo Pieraccioni, Nilla Pizzi, Ettore Scola, Jean Sorel, Giuseppe Tornatore, Totò, Franca Valeri, Carlo ed Enrico Vanzina, Carlo Verdone e Paolo Virzì.

Greenaway dal teatro al cinema:
Goltzius & The Pelican Company dal 20 Gennaio nelle sale cinematografiche

shortcode image

Goltzius & the Pelican Company, l’ultimo film di Peter Greenaway continua il suo viaggio. Distribuito da Maremosso e Lo Scrittoio, dopo la tournée nei più prestigiosi teatri italiani il film sarà presentato come evento speciale in alcune sale d’essai selezionate.

La sperimentazione e l’ibridazione dei generi fa di Goltzius un’opera summa, imperdibile per i cinefili, che potranno godere della costruzione dell’immagine di Greenaway in lingua originale. Il film viene infatti proposto con sottotitoli italiani per mantenere intatto l’immaginario del regista e valorizzare l’opera in sé.

Guarda il trailer

Calendario proiezioni:

20/01 Modena – Sala Truffaut

22/01 Firenze – Cinema Odeon | Bologna – Cinema Lumière

23/01 Torino – Cinema Massimo | Venezia – Cinema Giorgione Multisala

01/02 Roma – Teatro Cinema Miela

04/02 Trieste – Teatro Palladium

Per richieste di programmazione – info@maremossofilm.it;

Lo Scrittoio
tel. 02 78622290
Direzione artistica, Cinzia Masòtina: info@scrittoio.net
Organizzazione, Alessandra Olivi: ufficiostampa@scrittoio.net

shortcode image

Greenaway a Teatro con Maremosso e Lo Scrittoio

Nell’era della multimedialità e del capovolgimento delle modalità di fruizione, Maremosso in collaborazione con Lo Scrittoio, ha intrapreso la sfida di portare al pubblico l’ultimo lavoro di Peter Greenaway GOLTZIUS AND THE PELICAN COMPANY, in modo inedito e nuovo.

Le attuali dinamiche distributive italiane infatti non hanno saputo trovare adeguati spazi e modelli di diffusione per un’opera così inconsueta e un autore fuori dagli schemi quale Greenaway, ed è proprio da questa constatazione che nasce l’idea.

Se il teatro viene fruito al cinema, come le grandi opere teatrali o il melodramma o la musica classica proposte in diretta satellitare dai principali teatri internazionali, perché Greenaway non può andare a teatro? Un autore “cinematografico” a cui vanno stretti i limiti di genere, che vanta un pubblico italiano e internazionale di nicchia eppure vasto, colto e popolare allo stesso tempo, trova nello spazio teatrale una dimensione ideale.

Dal 30 settembre il film sarà in cartellone nei più prestigiosi teatri italiani e successivamente disponibile per le sale cinematografiche d’essai. Coinvolti ad oggi tre prestigiosi teatri, che hanno aderito con entusiasmo al progetto. Il film è disponibile per tutti i teatri nazionali che vorranno inserirlo quale spettacolo in cartellone o in pre-apertura della stagione 2014 – 2015 o durante la stagione stessa.

Il progetto distributivo si pone come vera e propria operazione culturale, innovativa e sperimentale. Il film verrà infatti proposto in lingua originale con sottotitoli in italiano, scelta che valorizza l’autenticità dell’opera stessa e del suo autore e privilegia la costruzione dell’immagine e dell’immaginario di Greenaway.

Da Cineuropa.org:

Cinzia Masòtina, sceneggiatrice e responsabile sviluppo progetti de Lo Scrittoio: “In un momento in cui le dinamiche distributive cinematografiche italiane e i soggetti coinvolti stanno riflettendo sulla necessità di nuovi spazi, modelli di diffusione e nuovi pubblici – penso alla multiprogrammazione e all’idea di sala cinematografica come luogo rinnovato di socialità – un’opera così inconsueta e colossale non poteva essere ignorata, ‘doveva’ essere offerta al pubblico italiano. Questa la sfida che Lo Scrittoio ha intrapreso: sperimentare un modello distributivo non convenzionale che fosse portatore di creatività nella sua forma, oltre che nel contenuto”.

Luca Lucini, regista e amministratore di Maremosso: “Abbiamo condiviso da subito l’idea de Lo Scrittoio individuando la forza del progetto nella sua multimedialità e nello scavalcamento della fruizione classica. Come distribuzione siamo felici di poter portare al pubblico italiano l’opera di Peter Greenaway, un autore cinematografico di fama internazionale che vanta un pubblico di nicchia eppure vasto, colto e popolare. Ci auguriamo che gli addetti ai lavori ci sostengano in questa piccola ma importante impresa”.

La nuova esperienza di fruizione del prodotto cinema – alla quale seguiranno proiezioni ed eventi in cinema d’essai e art house – sarà accompagnata dagli attori italiani del cast, tra gli altri Pippo Delbono, Flavio Parenti e Giulio Berruti.

A richiesta, il quintetto degli Architorti guidati da Marco Robino, autore delle musiche del film, animerà con un suggestivo preludio musicale le proiezioni.

Per richieste di programmazione – info@maremossofilm.it;

Lo Scrittoio tel. 02 78622290
Direzione artistica, Cinzia Masòtina: info@scrittoio.net
Organizzazione, Alessandra Olivi: ufficiostampa@scrittoio.net

shortcode image

“Se chiudo gli occhi non sono più qui” di Vittorio Moroni dal 18 Settembre al cinema

Uscirà nelle sale il prossimo 18 settembre il film di Vittorio Moroni Se chiudo gli occhi non sono più qui, prodotto da 50N e RaiCinema e distribuito da Maremosso in collaborazione con Lo Scrittoio.

Kiko (Mark Manaloto), sedici anni, ha perso il padre italiano in un incidente e vive con la madre filippina Marilou e il suo nuovo compagno Ennio (Giuseppe Fiorello), un caporale che sfrutta immigrati clandestini in cantieri edili. Ogni giorno dopo scuola Kiko è costretto a lavorare per Ennio. Sente di vivere nel pianeta sbagliato. C’è un solo posto dove è possibile sognare: un vecchio autobus abbandonato che il ragazzo ha trasformato nel suo rifugio.

L’incontro con Ettore (Giorgio Colangeli), un vecchio amico del padre che si offre di aiutarlo negli studi, cambierà il suo destino. Quell’uomo, però, nasconde un segreto.

Il film affronta molte tematiche attuali come l’abbandono scolastico, il rapporto tra culture, la seconda generazione di immigrati e la perdita di punti di riferimento nelle nuove generazioni di adolescenti e sarà disponibile in contemporanea anche per proiezioni scolastiche

Per informazioni e programmazione scrivere a: distribuzione@scrittoio.net

shortcode image

Short Plays – L’italia partecipa con Hand di Luca Lucini

Short Plays è il film collettivo a tema calcistico del regista messicano Daniel Gruener in concomitanza dei Mondiali di calcio in Brasile. Trentuno registi di tutto il mondo, tra cui Gaspar Noè, Vincent Gallo e Carlo Reygadas, hanno partecipato a questo prestigioso progetto internazionale.

L’Italia ha sposato l’iniziativa con il cortometraggio Hand diretto da Luca Lucini e co-prodotto da Maremosson e Solaria Film di Emanuele Nepesca. Soggetto di Mauro Spinelli e fotografia di Francesco Di Giacomo.

Hand è la spettacolarizzazione del quotidiano gesto di giocherellare con le dita, messo in scena attraverso una partita di “finger soccer”. Il corto è ambientato in una trattoria italiana dove la macchina da presa inquadra le dita di tre persone, due uomini e una donna, alle prese con una pallina di mollica di pane: cross, tunnel e colpi di tacco animano la tavola imbandita fino a quando, sullo “stadio”, si spengono le luci. Le mani protagoniste sono di Michela Ronci, Francesco Picciotti e Valerio Toninel.

“E’ stimolante lavorare con altri 30 registi e sono felice di rappresentare l’Italia in questo progetto internazionale di qualità” afferma il regista.

“Abbiamo sposato il progetto immediatamente perché mettersi alla prova a livello internazionale è sempre qualificante e intrigante”, dichiara Emanuele Nespeca. “A differenza di quasi tutti i paesi partecipanti, in ItaliaShort Plays non è ancora stato venduto ci auguriamo che questo avvenga presto così che anche il nostro Paese possa trasmettere un corto al giorno per tutta la durata della manifestazione”.

shortcode image

Tutti i Rumori del Mare agli Italian Home Video & Digital Awards 2013

Tutti i Rumori del Mare si aggiudica la Nomination come Miglior DVD/Blu-ray Italiano agli Italian Home Video & Digital Awards 2013.

Dopo lo spoglio delle schede di voto, sono state annunciate le nomination degli Oscar del DVD: Tutti i Rumori del Mare, distribuito da Koach Media, è candidato come Miglior DVD/Blu-ray Italiano accanto a La Grande Bellezza (Medusa) e Reality (01). La proclamazione dei vincitori dell’undicesima edizione degli Italian Home Video & Digital Awards si terrà alla Casa del Cinema a Roma il 14 aprile 2014.

Claudio Masenza, noto giornalista e critico, è il Presidente della manifestazione, affiancato dal Direttore artistico Marco Spagnoli, mentre il mensile di cinema Ciak diretto da Piera Detassis ed il sito MYMovies, sono Media Partner dell’evento;

Gli Italian Home Video & Digital Awards possono contare sulla preziosa collaborazione dell’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio e della Casa del Cinema di Roma.

Tutte le nomination sul sito www.italiandvdawards.it

Tutti i Rumori del Mare è in disponibile in DVD e Blu-ray in una speciale Limited Edition ricca di contenuti speciali che si può acquistare anche presso lafeltrinelli.it , in vendita online su Amazon.it e iTunes

shortcode image

Tutti i Rumori del Mare dal 30 ottobre in Dvd e Blu-ray

Tutti i Rumori del Mare: finalmente disponibile per l’Home Video, distribuito da Koch Media arriva in versione DVD e Blu Ray con un’esclusiva Limited Edition ricca di contenuti. Dal Grande al piccolo schermo per un successo senza fine.

L’apprezzatissima opera prima di Federico Brugia il celebre regista pubblicitario che ha fatto il suo esordio al cinema con questo lungometraggio, è finalmente disponibile in una speciale Limited Edition composta dall’omonimo libro e dal DVD/BD del film.
Tutti i rumori del mare porta in scena argomenti importanti, difficili da affrontare ma che, grazie all’abilità del regista, vengono narrati e portati al pubblico con una grande delicatezza, sensibilità e capacità espressiva e narrativa. Temi quali l’identità umana, lo sfruttamento della prostituzione, la presa di coscienza della propria vita – una vita non proprio esemplare e retta – si inseriscono all’interno di una trama noir con elementi thriller che aggiungono alla profondità emotiva, una buona dose di suspence.

Fin dalla sua uscita nelle sale cinematografiche, Tutti i rumori del mare ha riscosso un grande successo di critica e pubblico aggiudicandosi anche numerosi premi e riconoscimenti tra cui il Premio Speciale della Giuria (Annecy Cinema Italien – 2012) e il Premio Speciale Michelangelo Antonioni (BAFF – 2013).
Il film brilla per originalità e per un’identità particolarmente forte grazie al talento del regista, attento a costruire un equilibrio tra tutti gli elementi del film che raccontano personaggi dalla forte connotazione caratteriale e psicologica.

Il DVD e il BD del film sono ricchi di contenuti speciali di grande spessore culturale, cinematografico e musicale come il videoclip inedito di “Grovigli”, canzone di Malika Ayane che fa parte della colonna sonora del film,“Perfetta”, il cortometraggio di Federico Brugia che ha come protagonista la stessa Malika Ayane, “La città, le gru e Mimmo”, cortometraggio inedito con Mimmo Craig, un commento audio a cura di Marco Spagnoli, Federico Brugia e Sebastiano Filocamo (protagonista maschile del film Tutti i rumori del mare) e un making of di Alessandro Vallotto.

Il DVD è in vendita da La Feltrinelli, Amazon.it e iTunes, ecco i links:

lafeltrinelli.it

Amazon.it

iTunes

shortcode image

Tra cinque minuti in scena vola a Seattle

Premiato al Mantova Film Festival come Miglior Film Indipendente, Tra cinque minuti in scena prosegue il suo proficuo cammino e il 17 novembre sbarca in America.
Il film di Laura Chiossone è ospite al Seattle International Film Festival, Cinema Italian Style 2013, uno dei migliori festival del Nord America che celebra il meglio del cinema italiano.

Ecco la scheda del film sul sito del SIFF: On stage in five minutes

www.tracinqueminutiinscena.it

shortcode image

Tutti i rumori del mare arriva a Los Angeles

Tutti i rumori del mare di Federico Brugia, vincitore del Premio Speciale della Giuria al Festival di Annency 2012, nel 2013 arriva a Los Angeles.
Il film coprodotto con l’Ungheria vola così oltreoceano e viene presentato al tredicesimo Hungarian Film Festival di Los Angeles, importante crocevia tra il cinema ungherese e Hollywood.

La scheda del film sul sito del HFFLA: Tutti i rumori del mare

“Tra cinque minuti in scena” ancora in sala al Cinema Mexico

Dopo il grande successo di pubblico delle proiezioni precedenti, “Tra cinque minuti in scena” è ancora in programmazione al Cinema Mexico di Milano, culla del cinema d’autore.

L’appuntamento è il 4 novembre con doppio spettacolo, alle ore 20.00 e alle ore 22.00.

Biglietto ingresso proiezione: Intero € 5.00 – Ridotto € 4.00

Cinema Mexico – Via Savona, 57 Milano

Tel. 02 48951802

Per materiale stampa e ulteriori informazioni sul film:
tra cinque minuti in scena.it

il Trailer

shortcode image

“Tra cinque minuti in scena”, film vincitore del Premio Fice come miglior film italiano indipendente

Mercoledi 9 ottobre, al Teatro Bibiena di Mantova, in occasione della XIII edizione degli Incontri del Cinema d’Essai, sono stati consegnati i Premi Fice, assegnati dalla Federazione Italiana del Cinema d’Essai.

Nel corso della serata sono stati consegnati anche i premi del pubblico, assegnati attraverso il concorso “Vota il film d’essai dell’anno”, riservato ai lettori della rivista Vivilcinema, bimestrale della Fice.

“Tra cinque minuti in scena” di Laura Chiossone è stato premiato come miglior film indipendente accanto ad “Amour” di Michael Haneke, votato come miglior film, e “La migliore offerta” di Tornatore come miglior film italiano.

Per materiale stampa e ulteriori informazioni sul film:
tra cinque minuti in scena.it

shortcode image

“Tra cinque minuti in scena” di Laura Chiossone uscirà in sala il 27 giugno 2013

Ecco le città in cui verrà proiettato:

BOLOGNA Cinema RIALTO
FIRENZE Cinema PRINCIPE
GENOVA Cinema SIVORI
MILANO Cinema APOLLO
BERGAMO Cinema CONCA VERDE
SESTO Cinema SKYLINE
PADOVA Cinema ASTRA
TRENTO Cinema ASTRA
ROMA Cinema ALCAZAR
TORINO Cinema AMBROSIO

Dal 1 giugno 2013, il trailer del film è proiettato nelle seguenti sale e città:

Padova: padova portoastra – mestre dante – trento astra – verona k2 – venezia rossini
Bologna: bologna odeon – bologna rialto
Torino: torino romano – torino nazionale
Genova: genova city – genova corallo – genova sivori
Milano: milano anteo – milano apollo – bergamo conca – brescia moretto – monza teodolinda
Firenze: firenze portico – firenze
Roma: roma eden – roma alcazar – roma greenwich – roma quattro fontane
Bari: bari il piccolo
Palermo: palermo igiea

Ecco il link al sito del film: tra cinque minuti in scena.it

il Trailer

Anteprima nazionale del film “Soy la otra cuba”

Martedì 30 Aprile, ore 20.00, presso il Teatro Manzoni, a Monza

Proiezione in anteprima nazionale del film “Soy la otra cuba”, regia di Pierantonio Maria Ricciarelli, alla presenza della blogger dissidente Yoani Sanchez e di Gordiano Lupi, scrittore e traduttore di Yoani in italiano.
Il film sarà inoltre replicato il 10 maggio.

SVISTE D’AUTORE, a cura de Lo Scrittoio propone TUTTI I RUMORI DEL MARE di Federico Brugia

Venerdì 5 e Martedì 9 Aprile, ore 21.00 al Cinema Palestrina (via Palestrina, 7 – Milano)

Primo lungometraggio del regista Federico Brugia, Tutti i rumori del mare ha vinto il Premio speciale della giuria all’Annecy Cinema Italien 2012.
Il film racconta la storia di X (Sebastiano Filocamo), uomo che ha scelto di vivere senza identità e che lavora per un’organizzazione criminale che traffica merci ed essere umani dall’est Europa. Quando gli viene affidato l’incarico di trasportare Nora (Orsi Tòth) da Budapest all’Italia inizia un viaggio che lo porterà a rimettere in discussione la sua non-identità.
In sala saranno presenti il regista Federico Brugia (venerdì 5 aprile) e l’attore protagonista Sebastiano Filocamo (martedì 9 aprile)
Ingresso 5€

Per informazioni: Lo Scrittoio tel. 02 4983111 e-mail ufficiostampa@scrittoio.net
http://cinecult.scrittoio.com/

Principe di Montenevoso – Gabriele D’Annunzio

12 marzo 2013 alle 21.10 su Sky Arte HD

In occasione del 150° dalla nascita di Gabriele D’annunzio, avvenuta a Pescara nel 1863, martedì 12 marzo, alle ore 21.10, Sky Arte HD ha dedicato al poeta, insignito del titolo nobiliare di Principe di Montenevoso, protagonista indiscusso della storia e della letteratura del XIX e del XX secolo,uno speciale, in prima visione assoluta, con la partecipazione di Philippe Daverio, Giordano Bruno Guerri, Presidente del Vittoriale, Luca Scarlini, drammaturgo e saggista (autore di D’Annunzio a Little Italy). Insieme a loro gli storici Sasa Dmitrovic e Tea Mayhew Perincic, anche curatrice del Museo storico di Fiume, il cui salone, all’epoca della presa della città, fu trasformato in una caserma da Gabriele D’Annunzio. Infatti, D’annunzio non era solo un poeta, uno scrittore, un drammaturgo, ma anche un politico. E così, nel 1919, con una spedizione di legionari, entra a Fiume, a detta sua “la città di vita”, proclamandola indipendente e fondando poi la Carta del Carnaro. “Una delle costituzioni più avanzate del Novecento – afferma Giordano Bruno Guerri- attualissima anche ai nostri tempi, qui D’Annunzio immagina la città ideale dove regnino bellezza, musica, libertà”. Aggiunge Luca Scarlini “una città ideale dove i cittadini compartecipano alla creazione di uno stato opera d’arte dove esprimersi artisticamente e non solo politicamente”. Lo speciale narra quindi un poco conosciuto D’annunzio politico, un intellettuale votato all’azione, ma non trascura assolutamente il suo essere poeta, esteta, amante ideale, star del Novecento, uomo di marketing ante litteram (per vendere la sua seconda raccolta di poesie, sparse la notizia della sua morte in seguito ad una caduta da cavallo). Dopo Fiume, fa ritorno in Italia, in quello che sarà il “Vittoriale degli italiani”, pieno della sua vita tra foto, opere kitsch, abiti dandy, cimeli d’amore, ma anche letterari. “Il Vittoriale è un accumulo di oggetti carissimi – afferma Daverio- una sorta di giocattolaio degli intellettuali, in fondo D’Annunzio è un intellettuale giocattolaio, ma molto più profondo di quanto non si creda…. D’Annunzio è nel bene e nel male ciò che siamo un po’ tutti e ciò che vorremmo essere”.
Principe di Montenevoso – Gabriele D’Annunzio è una produzione realizzata in esclusiva per Sky Arte HD da Maremosso.


“Diversamente Giovane” in Prima Tv

8 marzo 2013 alle 21.00 e 11 marzo 2013 alle 17.05 su DivaUniversal, Sky

Promo “Diversamente giovane” – Diva Universal from Maremosso on Vimeo.

In occasione della festa della donna, ed in replica l’11 marzo per i suoi 90 anni, Diva Universal presenta in esclusiva Prima TV per l’Italia, il documentario di Marco Spagnoli sulla vita dell’avvocato Giovanna Cau.
Donna esemplare impegnata nella politica, nella cultura, nella famiglia e nel lavoro, oltre ad essere stata una delle cinque donne avvocato ad esercitare a Roma negli anni cinquanta e ad essersi battuta per il diritto al voto alle donne, la Cau è stata ed è avvocato, amica e confidente dei grandi autori ed interpreti del cinema Italiano.

Ecco il Trailer:

Diversamente giovane

Il Posto delle Fragole – gli artisti e le città

Da domenica 13 gennaio in esclusiva su Sky Arte HD e sul sito www.illy.

Otto artisti raccontano le loro città per luoghi non-comuni.

Il programma “Il Posto delle Fragole” è un progetto ideato e realizzato dalle case di produzione Mare Mosso e Puntodoc, e da Riccardo Crespi in collaborazione con illycaffè.

Jannis Kounellis e Cesare Pietroiusti, Maria Morganti e Serse Roma, Letizia Cariello e Adrian Paci, Michelangelo Pistoletto e Marzia Migliora. Sono gli artisti che, da domenica 13 gennaio alle 21.10, condurranno gli spettatori di SKY Arte HD in una visita alle loro città, raccontandole attraverso i luoghi per loro più significativi, quelli che nel programma televisivo vengono definiti “Il Posto delle Fragole”. Al termine di ogni puntata, l’artista porta lo spettatore nel suo “posto delle fragole” prediletto, descrivendolo attraverso un filmato che egli stesso realizza. Questo personale racconto sarà visibile in esclusiva sul sito di illycaffè, al link www.illy.com/ilpostodellefragole.

Ecco il link per vedere il promo sul sito di SKY Arte HD!

http://arte.sky.it/video/il-posto-delle-fragole/